vogliamo-scegliere

VOGLIAMOSCEGLIERE

vogliamo-scegliere

Libertà di voto

Istituto referendario

valori costituzionali

e standard democratici internazionali

In un paese dove la tattica politica, gli slogan e il voto contro la fa da padrona

 

Per il prossimo referendum costituzionale VOGLIAMO SCEGLIERE

 

Referendum

Il quesitone per noi è indigeribile SPACCHETTIAMOLO

  • Luigi Einaudi

    Luigi Einaudi, intervenendo sul referendum costituzionale in Assemblea costituente, disse:
    Avrà fortuna solo nel caso che le Camere propongano una sola riforma alla volta e in maniera chiara, in modo gli elettori si rendano conto di quello che sono chiamati a votare.

    Luigi Einaudi, Presidente della Repubblica 1948 - 1955
  • Comitato libertà di voto

    Il plebiscito pro o contro Renzi non ci interessa: vogliamo scegliere e praticare la democrazia.
    Sulla Costituzione i cittadini devono poter decidere nel merito, con quesiti diversi su parti separate della riforma. Altrimenti, mettiamoci direttamente la faccia di Renzi.

    Comitato libertà di voto, movimento politico

Aderisci all'iniziativa

Approvato il testo della riforma costituzionale, si avvicina l’ora della “sfida” referendaria. L’appuntamento del prossimo autunno non può essere ridotto a un confronto tra maggioranza e opposizione, a una gara per misurare il consenso di leadership e componenti di partito. Deve essere invece l’occasione per una consultazione popolare consapevole e libera. E’ necessario onorare l’importanza della consultazione popolare rispetto a una riforma ampia e profonda della nostra carta costituzionale.
Pensiamo che chiamare gli italiani a scegliere tra un secco Sì o No in blocco, su una revisione molto articolata e disomogenea, sia in forte contraddizione con il principio costituzionale della libertà di voto, con la giurisprudenza della stessa Corte Costituzionale in materia di omogeneità del referendum, con gli standard democratici internazionali.

Per sfuggire alle logiche plebiscitarie del prendere o lasciare, proponiamo ai Parlamentari e ai cittadini una richiesta di referendum su quesiti parziali e per parti separate.
Siamo ben consapevoli che a quest’ora alcuni di voi avranno già sottoscritto il testo del quesito unico, ma ciò non impedisce di sottoscrivere anche le richieste per referendum parziali o per parti separate che avanzeremo alla Corte di Cassazione per garantire la libertà di voto dei cittadini.

Resta in contatto

ricevi aggiornamenti e segnala la tua adesione

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

E-mail (richiesto)

Cap (richiesto)


deve essere di 5 caratteri

do il mio consenso avendo letto e compreso l'informativa sulla privacy.



Articoli

PLEBISCITO (INCOSTITUZIONALE) O REFERENDUM? LA SCELTA DI RENZI

(di Simona Bonfante)

UN QUESITO DA DIVIDERE I RADICALI SI MOBILITANO

(di Riccardo Magi e Mario Staderini)

IL REFERENDUM "IN BLOCCO" È UNA TRAPPOLA

(di Riccardo Magi e Mario Staderini)

Mossa per spacchettare i quesiti "Pronti a ricorrere alla Consulta"

(di Carmelo Lopapa)

Lettera dei comitati

(dei Comitati anti-riforma )

I colpevoli fino a prova contraria. Idea per Renzi sul referendum

(di Giovanni Caudo)

Decide la Cassazione entro il 14 luglio

(di Silvio Buzzanca)

APPELLO AI PARLAMENTARI SUL REFERENDUM COSTITUZIONALE: LA FIRMA PER LO SPACCHETTAMENTO È UNA FIRMA PER LA DEMOCRAZIA

(di Riccardo Magi)

RENZI ASCOLTI NAPOLITANO SUL REFERENDUM COSTITUZIONALE, CONSENTA IL VOTO PER PARTI SEPARATE

(dI Riccardo Magi)

SULLA RIFORMA COSTITUZIONALE L'IDEA DI RIFIUTARE IL REFERENDUM PLEBISCITO DI RENZI PRENDE PIEDE

(di Radicali italiani )

CRESCE IL SOSTEGNO ALLA CAMPAGNA PER LA LIBERTÀ DI VOTO SUL REFERENDUM COSTITUZIONALE

(dI Radicali italiani )

CARO RENZI, TI SPIEGO COME USCIRE DAL QUEL PASTICCIO DEL REFERENDUM COSTITUZIONALE

(di Mario Staderini)

Chi Siamo

 
  • prof. Fulco Lanchester, ordinario di Diritto costituzionale italiano e comparato Università di Roma La Sapienza
  • Mario Staderini, autore del ricorso all'Onu contro lo Stato italiano in materia referendaria
  • Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani
  • Mara Mucci, deputata indipendente Commissione affari Costituzionali iscritta a Radicali Italiani